Follow:
a beautifull Mess, USA - MI

Assicurazione di viaggio: quale scegliere? Le principali a confronto.

come-scegliere-lassicurazione-di-viaggioScegliere l’assicurazione di viaggio per gli Stati Uniti è diventato un vero incubo. Consiglio sempre di farla per qualsiasi viaggio, ma in particolar modo per gli USA la considero assolutamente obbligatoria. Perché le leggende del “se non hai l’assicurazione ti lasciano morire per strada” non sono proprio vere. Ti raccattano, ma poi ti fanno pagare 80 fantastiliardi per le cure che dovrebbe coprire l’assicurazione che avresti dovuto fare.

Quindi ieri pomeriggio mi sono armata di tanta pazienza, ho chiamato le principali assicurazioni, ho letto tutto il leggibile e questo è il riassunto.

Di solito faccio la polizza annuale multi-viaggio, quindi ho chiesto informazioni sia per quella che per i viaggi singoli.

I prezzi che ho indicato li ho calcolati per un viaggio di 16 giorni.


aig

 

AIG

Dopo la telefonata col servizio clienti devo dire che mi è un po’ passata la voglia di farla con loro.

Ho chiesto come funzionava per la questione ricoveri/emergenze/farmaci e mi è stato risposto che lei non lo sapeva che era solo il numero verde di guardare sul sito.

Praticamente per ogni cosa devi chiamare la centrale operativa e loro decideranno cosa fare di te.

Per acquistare un farmaco e sapere se te lo anticiperanno bisogna chiamare la centrale operativa e loro ti sapranno dire. In pratica devi chiamare più quello della centrale operativa che tua mamma.

Le spese mediche sono in base al pacchetto assicurativo scelto, quindi dai 3 milioni del pacchetto argento ai 10 milioni del pacchetto platino. Una cosa che mi piace molto è che è tutto dettagliato nelle condizioni dei pacchetti (perdi il portafoglio? Il passaporto? Ogni cosa ha il suo rimborso), qui trovate le condizioni della franchigia.

Variano alla stessa maniera le varie coperture (assistenza legale, responsabilità personale…) a seconda del pacchetto.

Ha ottime recensioni, è il gruppo sotto il quale stanno più o meno velatamente anche Columbus e Holins.

Vantaggi: ha il rimborso praticamente per tutto: per esempio, se perdi il passaporto, con la polizza platino ha un rimborso di 450€.

Svantaggi: decide l’assicurazione per tutto e te lo dicono sul momento, quindi potrebbe essere che ti anticipano le spese, come potrebbe essere che non le anticipano. E a me questa cosa mette un po’ d’ansia.

Qui trovate il preventivo  di 155 € per l’opzione base fino a 205 € per la platino.

download

Columbus assicurazioni

Con il preventivo assistenza medica + bagaglio (quella media, non la più economica), tutte le spese mediche sono illimitate ma, una cosa poco chiara, è la questione dell’anticipo o meno delle spese mediche.

Se venite ricoverati in ospedale (fino ad un massimo di 120 giorni ) coprono tutto e anticipano tutto, se invece vi tagliate un dito, venite accoltellati e vi cuciono sul momento senza dover rimanere in ospedale, vi rompete un braccio e non dovete restare in ospedale, dovete anticipare tutto voi e poi ve li ridanno una volta tornati in Italia.

Il punto è che rompersi un braccio negli Stati Uniti può costare anche 20.000 €.

Anche per l’acquisto di farmaci vi verrà rimborsato tutto, ma prima di acquistare i famosi barattolini con sopra il vostro nome, dovete contattare comunque l’assicurazione che deciderà di anticiparvi o meno i soldi. E così vale per anche le visite e tutte le cose che non includono il ricovero ospedaliero. In teoria no, ma se chiami la centrale operativa e poi vedono.

In pratica la regola è: ambulanza e ricovero in ospedale anticipati, spese mediche, incidenti, visite mediche e tutto quello che non include ricovero devi pagare e poi loro rimborsano ma devi chiamare perché può essere che anticipano loro.

Per le cure dentistiche anticipano fino a 300€. In realtà ero convinta fossero pochissimi, in realtà per un’otturazione te la cavi. (qui un elenco dei prezzi medi che pensavo fossero molto più alti)

Ricapitolando: per ricovero in ospedaliero anticipano tutto, per il resto no. Ma, se li chiami magari lo fanno.

Vantaggi: buoni prezzi, massimale illimitato per spese mediche.

Svantaggi: assicurazione poco dettagliata, quindi non si capisce bene cosa coprono e cosa no.

Costo assistenza + bagaglio 112€ . Qui preventivo e condizioni generali.2015-01-07-coverwise-logo-250x250

Coverwise

Fino ad oggi l’avevo un po’ snobbata, ma al momento, come tempi di risposta e chiarezza delle informazioni vince tutto. E’ una delle sotto assicurazioni dell’AXA e  ha quindi alle spalle un grosso gruppo… Solo che la si trova solo online quindi si può permettere di giocare forte con i prezzi.

Per il ricovero anticipano tutto loro (spese di ricovero e mediche illimitate), per le spese mediche senza ricovero (visite, farmaci prescritti ecc…), come le altre, va a rimborso.

Basta poi presentare la fattura entro 30 giorni e si viene rimborsati, togliendo però una franchigia di 75€. Mi specificano che l’ambulanza, in caso di mancato ricovero, è a carico dell’assiucurato e il costo è molto variabile (dai 1000€ in su, sicuramente).

Per una polizza multiviaggio mi chiarisce che si possono fare viaggi illimitati ma sempre con rientro in Italia dopo massimo 31 giorni. Puoi fare tutti i viaggi che vuoi ma più brevi di un mese.

Vantaggi: polizza ben dettagliata e unica [qui trovate una tabella che mette a confronto tutte le voci molto chiaramente]

Costo: € 101 qui trovate il preventivo e qui le condizioni generali.logo_europ-assistance

Europe Assistance

Interessante il loro servizio per i viaggi singolo: rimborsano tutto (sia ricovero che spese mediche e infortuni) fino ad un massimale che scegli tu (500.000€ o 1 milione)  e si può scegliere se far pagare tutto loro o pagare e poi farsi rimborsare (pagando però una franchigia di 50€).

Un po’ meno brillanti sulle polizze annuali, in cui il massimale è di 300.000 € al massimo.

Ho provato a fare le diverse opzioni sul sito e a finalizzare il pagamento ma non te le dà… Quello che mi hanno detto al telefono è interessante ma non capisco come poter fare le diverse modifiche solo online.

Il prezzo è di circa 330€ per due persone (basic), quindi 165 a testa. Qui trovate il preventivo.

Vantaggi: per il viaggio singolo è ottima, per l’annuale un po’ meno.

logo

HOLINS

Assicurazione da sempre snobbata nonostante faccia forza sul made in Italy (le altre sono tendenzialmente tutte di grossi gruppi esteri) e per quello che riguarda spese mediche e e ricovero funziona come Coverwise: ricovero anticipano (e di conseguenza anche il chiamare l’ambulanza), spese mediche rimborsano. Se chiami l’ambulanza e non ti ricoverano per più di 24 ore paghi tu e poi ti rimborsano al rientro in Italia.

Vengono specificate anche tutte le varie spese di smarrimento (oggetti, passaporti…) e, inoltre, rimborsa anche le spese mediche in Italia.

Interessante è stato aprire il fascicolo informativo e scoprire che in realtà Holins è un prodotto AIG (quelli sopra, per cui evidentemente valgono le stesse cose).

AiG ha sede a Londra, anche se ha una rappresentanza su Milano. Nulla in contrario sul grosso gruppo ma ovviamente mi lascia perplessa questa italianità sbandierata e poi in realtà fai parte di una famiglia dalle origini londinesi.

Entrando nel dettaglio ecco cosa coprono.

“Quindi, come specificato, nel pacchetto sono incluse queste cose:

  1. Invio di medicinali indispensabili e non reperibili localmente all’estero.
  2. Invio di un medico all’estero nel luogo in cui si trova l’Assicurato.
  3. Trasporto dell’Assicurato al centro medico.
  4. Rimpatrio dell’Assicurato al proprio domicilio.
  5. Rimpatrio della salma in caso di decesso dell’Assicurato.
  6. Spese funerarie.
  7. Presa in carico del costo di un titolo di trasporto e delle spese di soggiorno riferite a un Familiare dell’Assicurato in caso di ricovero ospedaliero prolungato.
  8. Presa in carico delle spese di prolungamento di soggiorno dell’Assicurato, a causa di infortunio o malattia che non rendano necessario il ricovero ma impediscano il rimpatrio.
  9. Presa in carico delle spese di ripresa del viaggio dell’Assicurato e dei suoi accompagnatori, a causa di infortunio o di malattia che non renda necessario il rimpatrio.
  10. Rientro degli accompagnatori e presa in carico delle spese supplementari e/o di prolungamento del soggiorno.
  11. Rientro dei minori di età inferiore a 15 anni che viaggiano con l’Assicurato, in caso di ricovero o rimpatrio dello stesso.
  12. Rientro anticipato dell’Assicurato in caso di decesso o malattia di un familiare o gravi danni materiali al domicilio dell’Assicurato.
  13. Assistenza ai figli dell’Assicurato di età inferiore a 15 anni rimasti al proprio domicilio. 14. Spese mediche di emergenza in Italia ed all’estero.
  14. Assistenza legale all’estero.
  15. Anticipo cauzione penale all’estero.
  16. Anticipo di fondi in caso di smarrimento di carte bancarie, documenti di identità e/o biglietto aereo di ritorno.
  17. Trasmissione di messaggi urgenti.
  18. Spese di ricerca, soccorso e salvataggio effettuate in caso di scomparsa o infortunio dell’Assicurato.”

Il costo è di un minimo di 100 € ad un massimo di 232 €. Qui trovate il preventivo e qui tutte le condizioni del fascicolo informativo (marchiato AIG, ovviamente).

Quindi, tirando le somme, quale assicurazione scegliere?

La mia opzione finale è caduta per prezzo e condizioni su Coverwise, che avevo sempre denigrato perché non rimborsava direttamente, e invece adesso lo fa (o avevo capito male io).

Ovviamente anche tutte le altre compagnie sono validissime (soprattutto AIG, che dovrebbe decisamente migliorare il numero verde) ma che è evidentemente un gruppo solido, anche se non ha opzioni economiche per avere una copertura totale.

[#notamarchetta questo post non è sponsorizzato ed è un confronto realistico con una mia personale opinione]

Share:
Previous Post Next Post

You may also like

No Comments

Leave a Reply