Follow:
    a beautifull Mess, Pensieri qua e là

    Se Stories fosse un post.

    Se Stories fosse un post

    Non sono mai stata una grafomane, ma sono sempre stata una che scriveva. Che è diverso. E’ come se avessi qualcosa da dire, da esprimere, da condividere. A volte per aiutare gli altri, a volte per raccontare, a volte perché penso che la condivisione sia sempre l’arma migliore per mettere in connessione il mondo.

    Ultimamente mi sono seccata. In tutti i sensi forse. Read more

    Share:
    Asia, Cibo, Giappone

    I migliori ramen in Giappone

    In Giappone a caccia dei migliori ramen

    Per il mio secondo giro in Giappone mi sono prefissato di approfondire la conoscenza con il piatto più tipico di questo straordinario paese, che non è il sushi, bensì il ramen. Anche se la descrizione non è particolarmente invitante – ” spaghettini in brodo con un pezzo di arrosto sopra” –  il risultato finale è assolutamente fantastico.

    Come per la pasta in Italia, ogni regione giapponese ha sviluppato la propria variante, dal tonkotsu di Fukuoka con il brodo a base di ossa di maiale, al ramen di miso dell’Hokkaido. Ispirato dagli articoli di Patrick Colgan sulla ricerca del ramen perfetto e sui suoi ramen preferiti a Tokyo ho cercato di assaggiare tutte le tipologie possibili, passando da Tokyo a Nagasaki e frequentando le ramen station e i ramen stadium, dove sono presenti molte varianti regionali. Il risultato sono stati 14 ramen in 12 giorni e l’acquisita consapevolezza che è un piatto che, al pari della pizza, si potrebbe mangiare (quasi) tutti i giorni.

    Qua di seguito pubblico i miei premi finali. Read more

    Share:
    California, New Mexico, Noth Dakota, Parchi USA, South Dakota, USA, Utah

    15 parchi americani (quasi) sconosciuti

    15 parchi americani (quasi) sconosciutiUn post che avrei voluto trovare io e che non ho trovato è questo: quali sono degli angoli di Stati Uniti o dei parchi che sono assolutamente imperdibili ma che non considera nessuno perché magari sono accanto a dei parchi più belli e famosi?”. Magari con un titolo un po’ più breve, ma il concetto è questo. Quante cose ci perdiamo perché magari non sappiamo che accanto alla superstar dei parchi (che se sono famose un motivo ci sarà…) ci sono meraviglie poco pubblicizzate? Sì, tantissime.

    Sono in angoli remoti dimenticati da Dio e in cui non arriva neanche un McDonald’s? Quasi mai.

    Quindi armatevi di mappa e innamoratevi: ecco la lista di 15, che spero di poter aggiornare presto. Read more

    Share:
    New York, USA, USA - MI

    I miei 5 posti del cuore a New York

    5-posticini-che-amo-a-new-york

    Di New York non ne parlo mai, lo so. E’ come se avessi un piccolo blocco.

    I motivi principali per cui non ne scrivo sono due:

    1- E’ già stato detto e scritto praticamente tutto. Non so se me lo sono sognata ma una volta mi pare di aver letto un post sui tombini (che oltretutto la cosa dei tombini fumanti mi piace sempre un sacco, fa un po’ Ghostbuster, un po’ Autumn in New York).

    2- Io e New York non è che andiamo proprio d’accordissimo. Cioè: mi piace molto, la trovo una città intensissima, c’è tutto, sembra di essere sempre dentro un film, ha i musei più belli del mondo, gli angolini nascosti più affascinanti del pianeta, le curiosità, i donuts più buoni mai assaggiati, le cucine di tutto il mondo ad altissimi livelli, i quartierini fighi come Dumbo…

    Ma…Ma. Cioè, non è che non mi piace, ma non mi emoziona. Read more

    Share:
    California, USA

    Dream Big. Racconti e lezioni dalla Silicon Valley

    dream-big

    Sono arrivata il 4 dicembre a San Francisco, dopo qualche giorno a New York e dopo che era passato circa un mese da quando avevo ricevuto la notizia.

    Mi sono candidata senza troppe aspettative al bando della Regione per venire qui in Silicon Valley, ma anche solo la parola mi faceva ridere. Sono andata il mese scorso a vedere Google e il famoso garage di Steve Jobs, ho salutato la mia bella San Francisco e ho prenotato un biglietto per Dublino. Forse in quel gesto c’era un po’ di scaramanzia. Poi, sono stata presa. Poi, il 4 dicembre sono arrivata qui. Read more

    Share:
    a beautifull Mess, Portogallo

    10 motivi per andare a Lisbona ed innamorarsene

    untitled-design-11

    Il viaggio a Lisbona è stato un regalo di compleanno: non l’ho scelto.

    Ci sono andata un po’ controvoglia, perché quest’anno per il mio compleanno volevo stare a casa con famiglia, nipoti e amici. Fare una festa. E lo so, sono una rompipalle.

    A Lisbona ci volevo andare, ma non così. Poi era una sorpresa e per sbaglio mi sono fregata e l’ho scoperto. Un pasticcio.

    Poi.

    Poi come al solito cambio idea, come sempre poi mi lascio trasportare nelle emozioni del viaggio, mi lascio conquistare dalla bellezza di una paese che ho nel cuore.

    Da spagnola non dovrebbe essere così, no? Dovrei tifare solo per la Spagna… E invece?

    Read more

    Share:
    a beautifull Mess, USA - MI

    Assicurazione di viaggio: quale scegliere? Le principali a confronto.

    come-scegliere-lassicurazione-di-viaggioScegliere l’assicurazione di viaggio per gli Stati Uniti è diventato un vero incubo. Consiglio sempre di farla per qualsiasi viaggio, ma in particolar modo per gli USA la considero assolutamente obbligatoria. Perché le leggende del “se non hai l’assicurazione ti lasciano morire per strada” non sono proprio vere. Ti raccattano, ma poi ti fanno pagare 80 fantastiliardi per le cure che dovrebbe coprire l’assicurazione che avresti dovuto fare.

    Quindi ieri pomeriggio mi sono armata di tanta pazienza, ho chiamato le principali assicurazioni, ho letto tutto il leggibile e questo è il riassunto.

    Di solito faccio la polizza annuale multi-viaggio, quindi ho chiesto informazioni sia per quella che per i viaggi singoli.

    I prezzi che ho indicato li ho calcolati per un viaggio di 16 giorni. Read more

    Share: