Follow:
a beautifull Mess, Pensieri qua e là

5 esperienze di viaggio da fare nella vita. Almeno una volta.

5 esperienze di viaggio da fare nella vita

Prima di Gianni non facevo mail liste. Adesso mi ritrovo a fare le liste mentali di tutti. Dei viaggi, delle cose da fare, dei sogni.

Giocando ci siamo sempre chiesti quali fossero i 5 posti più belli del mondo, le esperienze da fare, quelle che davvero, se puoi devi metterlo nella tua bucket list.

Ecco la mia (temporanea, ovvio, cambio idea di continuo, ma di queste sono abbastanza sicura) lista delle 5 esperienze di viaggio  da sognare e fare.

1- Volare sulla grande barriera corallina (Whitsundays, Australia)

Me la sono fatta sotto, ve l’ho raccontato qui. Però volare sopra quel mare dall’azzurro inteso,  la barriera corallina che forma un cuore, le isole, il verde intenso, Whiteheaven beach. No davvero,  è qualcosa che si spiega solo con le immagini.

Ecco, meglio non fare colazione perchè si vola col Cessna, che quando decolla ti fa vomitare anche le lasagne di capodanno 1996 e quando atterra ti fa desiderare di non averle mangiate. Però è bello, bellissimo.

Il mio racconto di quella giornata lo trovate qui

IMG_0964 (Medium)

IMG_4692 (Medium)

IMG_0978 (Medium)

IMG_0981 (Medium)

IMG_0988 (Medium)

IMG_1001 (Medium)

 

2- Scalare la grande muraglia cinese (Pechino)

Mi ricordo che anni fa, in camera mia, c’era un poster con un bambino (niente Anne Geddes, ma è una roba da sfigati lo stesso) e sotto questo bambino che guardava l’infinito (più lo scrivo più mi rendo conto di quanto sia imbarazzante) c’era scritto “tutto ciò che vale merita di essere atteso”. A parte la banalità della frase, si addice perfettamente alla situazione.

La grande muraglia te la sudi. In tutti i sensi. Prendi autobus, taxi, sbagli strada, litighi con i driver, fai 800 gradini, arrivi in cima con la lingua di fuori. Ma quando sei lì, il cuore impazzisce. Non riesci nemmeno a renderti conto di dove sei. Corri qua e là, pesti qualche cinese, cerchi di fare delle foto artistiche nell’esatto istante in cui non ci sono troppe persone o [magia] non c’è nessuno. E sei ì, non riesci a crederci, perché esiste davvero, e tu sei lì, sopra. Ed è fighissimo. IMG_3607 (Medium)

IMG_3547 (Medium)

IMG_3558 (Medium)

IMG_3571 (Medium)

IMG_3516 (Medium)

Il racconto di quella giornata pazzesca lo trovate qui

3- Vedere la fioritura dei ciliegi in Giappone (tutto il Giappone)

Non è la questione dei fiori: è l’atmosfera. Anche una grande città come Tokyo, che nel nostro immaginario è una metropoli tutta cemento, in realtà è piena di parchi. Questi ciliegi (che non producono frutti, ma solo fiori), sono carichi e gonfi all’inverosimile di splendidi e delicati fiorellini che ad ogni folata di vento piovono sulle persone che, sotto, si godono la bellezza di quello spettacolo mentre brindano a qualsiasi cosa si possa brindare. E’ di una bellezza commovente.

Avevo scritto qui un post per blog di viaggi sui parchi a Tokyo e qui trovate tutti i post sul Giappone 

IMG_5222 (Medium)

IMG_6881 (Medium)

IMG_5260 (Medium)

IMG_7385 (Medium)

IMG_5311 (Medium)

IMG_7713 (Medium)

 

4- Bobbare al tramonto a White Sands National Monument (New Mexico, USA)

Forse il mio parco preferito negli USA: è sabbia, ma sembra neve, e alla sera – con il tramonto giusto – la bianchissima sabbia di gesso cambia il suo colore e passa dall’azzurro al rosa al dorato. E’ incantevole. La prima volta che sono stata lì ho pianto, perchè davvero un cuore non può contenere tutta quella bellezza.

Il giorno dopo, quando il sole era alto, era un paesaggio ancora nuovo. Colline bianchissime in cui perdersi. Ecco, sulla questione del perdersi. La seconda volta che ci sono stata ad un certo punto spunta un indiano con un piumino rosso dal nulla, ci ringrazia, sparisce dentro un’altra collina. Sì, è piuttosto facile perdersi.

 

White Sands ve l’ho raccontata qui e quiIMG_7879-2 (Medium)

IMG_8198 (Medium)

IMG_8129 (Medium)

IMG_7897 (Medium)

IMG_7878 (Medium)

 

5- Vedere le Dolomiti di notte quando c’è la luna piena (Val di Fassa, Passo San Pellegrino, Italia)

Senza andare troppo lontano, andate in Val di Fassa, in val di Fiemme o dove volete, guardate il calendario lunare e scegliete una data in cui la luna è completamente rotonda.Quelle montagne, illuminate a giorno dalla luna, il silenzio, il profumo della neve e di camino acceso. E’ uno dei paesaggi più belli del mondo e nessuna montagna nel resto del mondo mi ha mai incantata così. Sono cresciuta in Trentino, quindi forse sono di parte… Ma oggettivamente, le Dolomiti sono patrimonio UNESCO non per nulla, mica pizza e fichi.

GUGLIE DOLOMITICHE CREDITS: Jacopo Hirschstein

GUGLIE DOLOMITICHE CREDITS: Jacopo Hirschstein

VISIONE DELLA VIA LATTEA ESTIVA, CON LE TRE CIME E IL PATERNO autore Giorgia Hofer

VISIONE DELLA VIA LATTEA ESTIVA, CON LE TRE CIME E IL PATERNO
autore Giorgia Hofer

Photo credits http://www.outdoorresearch.com/

Photo credits http://www.outdoorresearch.com/

Una tappa che non posso aggiungere perché non l’ho vista ma credo che l’amerei alla follia è il Salar de Uyuni in Bolivia. Il deserto del sale mi attira come pochi posti al mondo, nonostante non sia una grande fan del Sudamerica.Poi ci aggiungerei Socotra, e altre 1o tappe. Ma dovrei aprire un’altra lista.

Queste foto sono di Gianni: sarà per questo che lo sogno da sempre?

IMG_0869 (Medium)

IMG_0865 (Medium)

IMG_0898 (Medium)

IMG_0926 (Medium)

IMG_0930 (Medium)

 

Quali sono le 5 esperienze di viaggio da fare nella vita per voi?

Share:
Previous Post Next Post

You may also like

14 Comments

  • Reply cabiria

    Qualcuna l’ho fatta, qualcuna mi manca: White Sands è nel mirino e la colpa è tua, te l’ho mai detto?
    Il Salar è un sogno anche per me, e se devo aggiungerne una…il trekking tra le risaie di Batad, nelle Filippine: una delle giornate più massacranti e gratificanti di sempre.
    Ti abbraccio!

    30 settembre 2016 at 15:44
    • Reply Paola ANNONI

      CAvoli, del trekking a Batad ricordo foto stupende!
      Se vai a White Sands mi darai ragione <3
      Ma quante altre ne aggiungerei?!

      30 settembre 2016 at 16:37
  • Reply simone

    ahhh solo due fatte… mamma mia che belle foto!!! io sogno in primis l’Islanda. poi metto il deserto in qualche modo, e … e … e… 🙂

    30 settembre 2016 at 16:02
    • Reply Paola ANNONI

      Uh! No, l’Islanda ce la metto anche io! Tutta! 😀
      E adesso mi è venuto in mente anche il lago rosa in Senegal!
      Troppa roba!

      30 settembre 2016 at 16:38
  • Reply Sara

    Io sono stata sulla muraglia cinese ma, sfiga delle sfighe, c’era nebbia. Non si vedeva una mazza di niente 🙁 tristezza infinita. Per quanto mi riguarda, vorrei vedere Old Faithful allo Yellowstone e l’aurora boreale in qualche paese nordico 🙂

    30 settembre 2016 at 16:09
  • Reply Paola ANNONI

    Argh! No ma che peccato! :/ ti tocca tornare 😉
    CI credi che a Yellostone io ci sto girando intorno da anni e non ci sono mai stata!?
    Fa quasi ridere!
    L’aurora boreale.. che bello <3 Mi sa che mi son tirata la zappa sui piedi con questo post! Adesso voglio andare ovunque!

    30 settembre 2016 at 16:40
  • Reply Luns

    Se ne possono scegliere solo cinque? Dunque devo fare una cernita fra i centomila desiderata della mia lista! Ho fatto la grande muraglia e ha commosso anche me. Mi hai fatto venire una gran voglia di visitare il White Sands National Monument: stupendo! Leggerò con avidità tutti i tuoi post sul Giappone visto che ho in programma di andarci ad aprile del prossimo anno. Fra le emozioni indelebili vissute in viaggio per me ci sono le piramidi egiziane, gli animali del Kruger in Sudafrica e la giungla malese, anche se lì purtroppo abbiamo vissuto una piccola disavventura che però per fortuna non ne ha intaccato il ricordo. Grazie delle belle emozioni, rievocate e vissute ex novo!

    30 settembre 2016 at 17:05
  • Reply Cristel

    Ecco le mie (fino ad ora,si intende):
    1. Petra Giordania, la scalinata finale. Davvero mortale ma sensazionale! E no,non fatela a dorso di mulo ma rigorosamente a piedi
    2. Hell’s Kitchen Kenya…caldo caldissimo ma davvero sensazionale
    3. Tramonto sul bamboo train- Battambang Cambogia
    4. Skyway Valle D’Aosta…gioco in casa ma è davvero una meraviglia!
    5. Vor Frelsers Kirke Copanghen…tanti tantissimi gradini,sempre più stretti…una vista incredibile è davvero una fantastica esperienza

    1 ottobre 2016 at 13:51
  • Reply Irene

    Ciao!allora io metto le mie 5 esperienze di viaggio più belle,sperando che ne avrò un altro milione…cmq ecco le mie imperdibili: crociera subacquea alle Maldive, safari in Kenya, deserto del wadi rumm in Giordania, rovine maya in Messico e come città Istanbul…buoni viaggi a tutti!

    1 ottobre 2016 at 14:40
  • Reply lazyfish

    Muraglia,Giappone con l’hanami e white sands fatti!Mi mancano il n.1,ed in trentino siamo stati in giro solo di giorno…già volevamo tornarci(ce ne siamo innamorati!),adesso diventa OBBLIGATORIO farci un giro con la luna piena! <3

    2 ottobre 2016 at 7:34
  • Reply roberta

    woooooooooow che sogno..facili da fare per le le stelle..cerco subito info sulla luna sulle dolomiti!bellissimo…super sana invidia per te!

    2 ottobre 2016 at 22:09
  • Reply manuela paleari

    ma tutto questo esiste? Io non ho elenchi, purtroppo non ho mai fatto viaggi così sensazionali, ma sognare è altrettanto piacevole. Grazie

    12 ottobre 2016 at 10:48
    • Reply Paola Annoni

      Esiste, eccome <3
      E alcuni posti non sono poi tanto lontani 🙂
      Spero tu possa vederli tutti prima o poi, o smaltire tutta la tua lista personale!
      Un abbraccio

      26 ottobre 2016 at 11:52
  • Reply lise.charmel

    ricordo di averti già risposto su facebook, ma non ricordo cosa… (anch’io ovviamente cambio idea ogni minuto).
    ti darebbe fastidio se ti copiassi l’idea e ci scrivessi proprio un post? grazie! 🙂

    10 gennaio 2017 at 17:44
  • Leave a Reply