Follow:
All Posts By:

Paola Annoni

    Hawaii, USA

    Maui: 5 nuovi posti da non perdere

    Maui è il mio posto nel mondo, il posticino del mio cuore, uno di quelli che se non fosse a 25 ore da casa potrebbe diventare la casa ufficiale (ah, anche se le case non costassero le milionate di dollari che costano).

    L’isola ha qualcosa di magico, totalmente magnetico.

    Premessa.

    Quanto abbiamo comprato i biglietti per le Hawaii è andata più o meno così:

    “Oddio Gianni, biglietti per le Hawaii a 500 €, voglio andare! Compriamoli! Ti prego”

    “Dai, un attimo, aspetta, vediamo cosa fare, quando…”

    [seguono messaggi vocali a qualsiasi ora del giorno in cui promettevo cose come andare anche a lavorare in uno strip club come cameriera pur di raccimolare più soldi possibili]

    “Ops. Eh, niente, li ho comprati”

    Volevamo concentrarci su Kauai e Oahu, ma l’idea di essere a due passi da Maui e non vederla mi faceva piangere il cuore. Quindi abbiamo aggiunto Maui ancora per due giorni “ma solo due”.

    Risultato.

    Ho insistito così tanto che Gianni ha sbagliato a prendere il volo da Maui a Molokai e alla fine nella mia isola abbiamo trascorso tre giorni pieni. Vi giuro che non era una tattica di distrazione.

    Oltre a rivedere tanti posticini del cuore, rifare la Road to Hana al contrario (arriva il post, promesso), ecco 5 nuovi motivi per andare a Maui, tornarci, lasciarci il cuore. Read more

    Share:
    Senza categoria

    Kauai, costa ovest. Itinerario di un giorno.

    Le Hawaii sono belle da vedere, rivedere e scoprire, quindi questa volta abbiamo deciso di dividere i giorni su isole nuove e tornare a Maui, perché io l’adoro. Semplice.
    La prima tappa del nostro viaggio è Kauai.
    Per Kauai servirebbero realisticamente almeno 4 giorni, per poter visitare l’isola e per potersi rilassare un po’. Prima di tutto la cosa più importante: a Kauai, il tempo è davvero instabile, cambia di continuo e noi siamo stati decisamente sfortunati. Ha piovuto tutti i santi giorni e il sole quando spuntava veniva ringraziato (da me) con grandi inchini.
    Nonostante il tempo schifoso, Kauai mi è piaciuta davvero tantissimo, sinceramente penso che se ci fosse stato il sole me ne sarei follemente innamorata perché un posto tutta natura, trekking, canyon bellissimi e scogliere. E’ proprio bella bella bella. Read more

    Share:
    a beautifull Mess, Pensieri qua e là

    Uh! Guarda! Una gioia!

    E’ un periodo molto felice della mia vita. Uno di quelli che guardi da fuori e ti chiedi se non stai realmente vivendo un sogno o è semplicemente la vita di qualcun altro.

    La mia vita non è perfetta, bisogna sempre stare lì, a spalare montagnole di cacca, risolvere problemi, guardare il conto in banca, aspettare pagamenti che no arrivano, ricevere delusioni e coltellate nella schiena… Ma in generale, va tutto bene. Read more

    Share:
    Senza categoria

    Le Hawaii e le curiosità: 10 cose che (quasi) sicuramente non sai

    Le Hawaii sono un posto meraviglioso, travolgente e di cui (è abbastanza chiaro?) sono follemente innamorata. E più vedi un posto, più ti incuriosisci, più leggi, più viaggi, più hai voglia di conoscere ogni dettaglio.In questo viaggio ho scoperto davvero tantissime cose che mi hanno lasciata decisamente a bocca aperta. Quindi: ecco dieci cose che quasi sicuramente non sai sulle Hawaii. Read more

    Share:
    Hawaii, USA

    Molokai: l’isola che non è in vendita

    Siamo nel piccolo aeroporto di Molokai, in attesa di prendere il nostro microvolo per Honolulu, due giorni e poi si torna a casa. Il progetto iniziale di questo viaggio alle Hawaii era “Vediamo Kauai che non abbiamo visto e approfondiamo Oahu che l’abbiamo vista male”. Poi non riuscivo a concepire l’idea di vedere Maui da lontano e non andarci, è proprio qualcosa che “mi mandava ai matti”: essere così vicino al posto che ami di più al mondo e non andarci. Come essere fuori dalla porta di una pasticceria che sforna croissant e non poterci entrare. Quindi abbiamo aggiunto Maui, e già che ci siamo andiamo a Molokai, è così vicina, ci buttiamo dentro tre giorni. Read more

    Share:
    a beautifull Mess

    Come capire il cambio e non farsi fregare. Post utile (molto!)

    Visto che assieme ai taxi, il cambio valuta rappresenta la principale fonte di fregature tra i viaggiatori ecco un rapido vademecum per non farsi imbrogliare. Calcolare rapidamente e a mente il tasso di cambio e capire le percentuali di acquisto e vendita non è per tutti, quindi ecco una piccola guida rapida per districarsi tra cambiavalute e banche.

    Bisogna premettere che fornendo un servizio, il cambiavalute deve essere remunerato. Ma quanto è la cifra corretta? A mio parere tra l’1 e il 3% è una cifra accettabile, e questa percentuale deve comprendere ogni spesa.

    Come fare a calcolare questa percentuale?

    Read more

    Share:
    Senza categoria

    Route 66 tra Texas ed Oklahoma: tutti gli stop curiosi e golosi

    Route66 (1)Ancora a spasso per il Texas, lungo la Route 66 dove la terra è arida e secca… E dove io resterei all’infinito.

    Siamo partiti presto e siamo andati al Palo Duro SP praticamente solo per ridere del nome. Dai, lo so che fa ridere tutti. A parte gli scherzi, ci siamo diretti verso lo State Park (costo del biglietto 5$ a persona per tutto il giorno) con una valigia di biancheria pulita (sapete vero che le asciugatrici vanno alla grande e puoi fare il bucato in un’ora, vero?) e un entusiasmo da parco nazionale. Read more

    Share:
    California, USA

    Summer of Love: viaggio nella storia e a Haight Ashbury, San Francisco

    Non mi piacciono gli hippie. Putroppo (per loro) ho sempre aggiunto alla definizione di hippie le due paroline “del cazzo”, quasi come fosse un cognome, che deve andare di pari passo.
    Non mi piacciono gli hippie ma sono follemente affascinata da tutto quello che è successo negli anni ’60 e ’70, da Woodstock, alla Summer of Love alla musica di quegli anni (la mia playlist è così antimoderna che rasenta il “ma stai scherzando?”). E così, mi leggo biografie cercando riferimenti su internet di facce e mettendo nelle orecchie la colonna sonora citata.
    Poi amo San Francisco. Ve l’avevo detto vero? Forse quelle 90 mila volte. Andare a caccia di pezzi di storia lungo Haight-Ashbury mi rende sempre felice come una bambina dal gelataio (soprattutto se è Ben&Jerry’s, i due hippie che sono partiti proprio da lì a costruire un impero del gelato… Buonissimo, e la fabbrica è uno spasso!).

    Read more

    Share:
    Europa, Spagna

    Formentera per povery: ovvero come sopravvivere all’isola senza spendere troppo

    Lo ammetto, ci vergognavamo un po’. Formentera a Ferragosto. Dopo che tutti ci hanno chiesto che cavolo facessimo a Formentera nella settimana centrale di agosto quando praticamente mezza Italia si sposta sulla minuscola isola delle Baleari, abbiamo dovuto dare spiegazioni.
    Cosa ci facevamo lì? Siamo andati a trovare delle amiche che stanno lavorando sull’isola per la stagione estiva. Ci siamo accampati da loro per quattro notti e ci siamo adattati per fare un po’ di mare mentre a casa si schiattava dal caldo. Anche lì si schiattava, ma almeno avevi i piedi nella cristallina acqua del mare.
    Ovviamente questa era l’unica opzione per andare là senza essere spennati. Quindi, ecco un po’ di consigli per andare a Formentera (e Ibiza) e non farsi spennare (o senza morire di fame).
    Ribattezzerei questo post “Formentera per Povery”, cosa dite?

    Read more

    Share: